Il Lirico al 100% col debutto di Dmitri Jurowski

Dmitri Jurowski debutta a Cagliari e dirige il concerto straordinario, il 28-29 ottobre, per la riapertura totale del Teatro Lirico al pubblico

Giovedì 28 ottobre alle 20.30 e venerdì 29 ottobre alle 20.30, si tiene il concerto straordinario, denominato Il Lirico al 100%, per la riapertura totale del Teatro Lirico di Cagliari al pubblico.

Le due serate, quinto appuntamento della rassegna “Autunno in musica 2021”, l’attività musicale del Teatro Lirico di Cagliari dei mesi di ottobre, novembre e dicembre che sostituisce gli spettacoli programmati della Stagione concertistica e della Stagione lirica e di balletto che sono stati tutti modificati per l’ormai nota emergenza sanitaria da COVID-19, presentano l’esibizione dell’Orchestra del Teatro Lirico, diretta da Dmitri Jurowski (Mosca, 1979), il discendente più giovane della celebre famiglia di musicisti russi, al suo debutto a Cagliari.

Il programma musicale prevede: Ouverture in do minore per Genoveva, op. 81 di Robert Schumann; Suite n. 4 in Sol maggiore “Mozartiana” op. 61 di Pëtr Il’ič Čajkovskij; Seconda Sinfonia in la minore op. 55 di Camille Saint-Saëns.

 

La Genoveva op. 81 è una delle tre composizioni per il teatro musicale, insieme alle musiche di scena per il Manfred di Byron e alle Scene per il Faust di Goethe, che Robert Schumann (Zwickau, 1810 – Endenich, 1856) scrive nel 1847 e di cui l’Ouverture resta una delle parti più apprezzate e riuscite per il carattere prettamente romantico e per la completezza, in sintesi, di tutti i temi del dramma musicale.

La Suite n. 4 in Sol maggiore viene composta nel 1887 ed è nota con il titolo di Mozartiana che le diede lo stesso Pëtr Il’ič Čajkovskij (Kamsko-Votkinsk, governatorato di Vjatka, 1840 – San Pietroburgo, 1893), in omaggio al genio di Salisburgo e in occasione del centesimo anniversario della prima di Don Giovanni (1787). Si tratta dell’orchestrazione di 4 brani meno noti di Mozart che, attraverso il suo lavoro, Čajkovskij desiderava far conoscere ed apprezzare meglio.

La Seconda Sinfonia in la minore, composta nel 1859 da un ventiquattrenne Camille Saint-Saëns (Parigi, 1835 – Algeri, 1921), viene eseguita per la prima volta il 25 marzo 1860 alla Salle Pleyel di Parigi e salutata da un ampio successo di pubblico e critica che ne esaltò il carattere schiettamente innovativo sia nella forma che nella struttura musicale.

Lo spettacolo ha una durata complessiva di 60 minuti circa e non prevede l’intervallo.

 

Il Teatro Lirico di Cagliari riapre interamente al pubblico la sala e tutti i foyer (solo in occasione di questo concerto si devono escludere le prime quattro file di platea per consentire il giusto distanziamento fra pubblico e complesso orchestrale, dal momento che quest’ultimo sarà posizionato allo stesso livello della platea) e assicura un pieno ritorno alla normalità, anche se, ovviamente, ci si dovrà continuare ad attenere scrupolosamente alle norme igienico-sanitarie che prevedono il controllo della temperatura e l’igienizzazione obbligatoria delle mani all’ingresso in sala, l’uso obbligatorio della mascherina (anche durante gli spettacoli, una volta raggiunto il proprio posto) e l’inevitabile distanziamento interpersonale (soprattutto durante gli intervalli, sia in sala che nei foyer).

 

“Autunno in musica 2021” propone 30 serate di spettacolo (fino al 23 dicembre), suddivise in 3 concerti sinfonico-corali e 2 concerti sinfonici (tutti replicati il giorno successivo), 1 popolarissimo balletto (7 recite) e 2 opere liriche (7 recite), titoli inconsueti ma certamente graditi che vengono eseguite in due nuovi allestimenti del Teatro Lirico di Cagliari.

 

Come noto, l’accesso in teatro è consentito esclusivamente agli spettatori muniti di certificazione verde (Green Pass), fatti salvi i soggetti di età inferiore ai 12 anni e quelli esenti sulla base di un’idonea certificazione medica che il personale di sala ha l’obbligo di verificare.

 

Per consentire di svolgere i servizi di verifica in tempo utile per l’inizio dello spettacolo, il pubblico potrà presentarsi all’ingresso con un congruo anticipo (l’apertura è prevista a partire da 60 minuti prima dell’inizio dello spettacolo).

 

Da lunedì 18 ottobre la Biglietteria del Teatro Lirico riapre alla vendita dei biglietti, per tutti gli spettacoli di “Autunno in musica 2021”, per l’intera pianta del teatro (platea, I loggia, II loggia) ed è a disposizione del pubblico per eventuali cambi di posto già acquistati nello stesso o in un altro settore del teatro. Il servizio di vendita di biglietti è possibile anche online attraverso il circuito di prevendita www.vivaticket.com.

 

Prezzi biglietti: opere platea € 70 (intero)/€ 35 (abbonati, disabili e under 30), I loggia € 50 (intero)/€ 25 (abbonati, disabili e under 30), II loggia € 40 (intero)/€ 20 (abbonati, disabili e under 30); concerti platea € 60 (intero)/€ 30 (abbonati, disabili e under 30), I loggia € 40 (intero)/€ 20 (abbonati, disabili e under 30), II loggia € 30 (intero)/€ 15 (abbonati, disabili e under 30).

 

È consentito l’uso dei voucher (Stagione concertistica 2020 – Stagione lirica e di balletto 2020) per il pagamento dei biglietti (dietro presentazione degli stessi voucher). Si invita ad utilizzare il pagamento elettronico (carte di credito e bancomat), soprattutto per un’eventuale differenza da integrare (se il voucher fosse di importo inferiore al prezzo del biglietto).

 

La Biglietteria del Teatro Lirico è aperta dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e nelle due ore precedenti l’inizio dello spettacolo.

 

Per informazioni: Biglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono 0704082230 – 0704082249, biglietteria@teatroliricodicagliari.it, www.teatroliricodicagliari.it. Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram, Linkedin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.