A Cagliari in scena la 1^edizione di OOH WAX

Il 24 e 25 settembre al Good di Cagliari va in scena la prima edizione di OOH WAX, evento dedicato alla dance music di matrice black.

Una due giorni di musica no stop, Dj set, esposizioni di vinili, street food, con artisti del calibro di Raffaele CostantinoVolcovTwo Thou, Arp XpGabriele PinnaAndrea YoungMarco Cabras e Fendi, tra gli altri.

 Prende vita sabato 24 e domenica 25 settembre al Good di Cagliari la prima edizione di OHH WAX, l’evento (a ingresso gratuito) dedicato alla dance music di matrice black e alle sue immediate derivazioni e contaminazioni: una due giorni di musica no stop con Dj set, esposizioni di vinili e street food nel giardino del locale di viale Poetto.

OHH WAX nasce dall’idea del direttore artistico Teo Mannu, grazie al prezioso supporto di Gabriele Acquas e Federico Fenu (imprenditori e proprietari del locale), e ospiterà nei suoi intensi due giorni artisti internazionali del calibro di Raffaele CostantinoVolcovTwo Thou e locali, come ArpXP, Gabriele PinnaAndrea YoungMarco Cabras e Fendi, tra gli altri.

“Insieme alla solida organizzazione del Good e Old Square ho pensato a un appuntamento legato alla musica dance rivolto a un pubblico eterogeneo, non settoriale, aperto alle contaminazioni della black music”, spiega Teo Mannu, direttore artistico della manifestazione. “Quando parliamo di musica nera – continua – ci vengono in mente tanti generi e stili: OHH WAX è un format eclettico e senza schemi, che celebra il ritmo invitando al ballo. Contaminazione e contemporaneità sono le coordinate principali di questo nuovo format, del tutto inedito per la città di Cagliari. Tutti gli ospiti protagonisti della prima edizione hanno un forte legame con la radio, esportandone l’eclettismo e la cura nella selezione.”

IL PROGRAMMA – La prima edizione di OHH WAX avrà inizio sabato 24 settembre a partire dalle 18 con il Dj set di Fendi, seguito alle 20 da quello si Gabriele Pinna e Andrea Young, padri veterani del clubbing cagliaritano. Alle 22 salirà in consolle Volcov, artista veronese noto per i suoi set e le selezioni dal gusto impeccabile, particolarmente apprezzato in Europa, Stati Uniti e Giappone. Enrico Crivellaro (questo il suo nome all’anagrafe) ha fondato le etichette discografiche Archive nel 1997, Neroli nel 2000 e SJNRL nel 2003. Conosciuto per il suo orecchio dotato per tutto ciò che è melodico, Volcov è noto per la sua innegabile abilità nei set, e le produzioni di qualità.

Domenica 25 settembre la giornata di OHH WAX avrà inizio alle 12 con la musica di con Macaco & Funko FrancoAlle 15 si continuerà la performance “interplay” di Marco Cabras affiancato da Matteo Sedda alla tromba e Tomas Addari alle percussioni. A seguire (alle 17.30), si muoverà tra piatti e vinili Two Thou, produttore ispirato dall’idea di un futuro che è stato in gran parte raccontato nel secolo scorso. Two Thou è apparso come produttore su Uzuri, Slow Motion, Get Wet, Burek, Dailysession, Bordello A Parigi ma non solo. Porta avanti un proprio programma sulla web radio Refuge Worldwide (Berlino) ed è cofondatore del collettivo Gifted Culture insieme ad Autre. Ricerca, passione ed eclettismo emergono nei suoi Dj set in maniera sensibile: è facile sentirlo alle prese con sonorità house, jazz, drum and bass ed elettronica in maniera mai scontata.

Alle 19 salirà in cattedra Raffaele Costantino, artista capace di coniugare musica black di matrice afroamericana, e le sue infinite contaminazioni, influenze e declinazioni. Costantino vanta al suo attivo importanti collaborazioni come quella con il griot maliano Baba Sissoko (Khalab & Baba, 2015 – vincitore del premio “Track of The Year” ai Worldwide Awards 2015 di Londra), e con icone contemporanee della nuova scena jazz europea come Moses Boyd e Shabaka Hutchings, la poetessa americana Tenesha The Wordsmith, la danzatrice e coreografa spagnola Rocío Molina. La sua musica è costantemente trasmessa da alcuni dei broadcaster più influenti di BBC  Radio (Gilles, Peterson, Tom Ravenscroft, Mary Anne Hobbs) e di altre radio importanti a livello internazionale come NTS, Worldwide FM, KEXP. I suoi nuovi lavori sono sempre supportati e recensiti dalle più importanti testate di settore come Songlines, The Quietus, Mojo, The Wire, Okayplayer, ma anche da quelle generaliste come Financial Times, The Guardian, Il Sole 24 Ore e Internazionale. Il suo lavoro più recente M’berra, uscito a marzo 2021 per la storica Real World Records di Peter Gabriel, è la risultante di un viaggio in Mauritania: nel 2017 Khalab, uno dei suoi progetti di punta, è stato invitato dalla ONG italiana Intersos a visitare il campo profughi di M’berra, al confine con il Mali, per conoscere la vasta comunità di musicisti tuareg che lo popola. Dopo una serie di registrazioni di suoni e voci, Khalab ha portato con sé il materiale, rielaborato nel suo studio di Roma e trasformato in un album che si è rivelato un successo internazionale, già pronto per la ristampa. Tra le sue tante esibizioni in giro per l’Europa, ci sono quelle al Glastonbury Festival e Shambala Festival (UK), Worldwide Festival di Sete (FR), Serralves Em Festa di Porto (PT), il Jaiyede Festival di Odense (DK), il Donau Festival di Krems (AT). In Italia, si esibisce regolarmente nei festival più importanti del panorama contemporaneo come Locus Festival, Jazz:Re:Found, Robot, Dancity e molti altri. La serata proseguirà alle 21.30 con ArpXP, dj e produttore drum and bass di fama internazionale (Metalheadz, Sun and Bass, FabricLive, etc).

Il festival a ingresso gratuito, è organizzato da Teo Mannu in collaborazione con Good Cagliari e la partnership di Old SquarePlaycar e Swanglasses.

IL LOCALE – Il Good nasce a Cagliari dalla voglia di regalare alla cittadinanza uno spazio da vivere e condividere, un luogo di ritrovo per gruppi e di rifugio per chi ha voglia di trascorrere del tempo sotto il sole o illuminati dalle stelle, con la possibilità di degustare sempre qualcosa di buono. Aperto ogni giorno dalle nove del mattino, offre una vasta proposta di food & beverage di ispirazione internazionale, tra coppe gelato, aperitivi in giardino la vera pinsa romana, specialità che caratterizza il locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.