Il Teatro Lirico di Cagliari avvia da oggi una nuova e importante partnership con il CRS4, Centro di Ricerca, Sviluppo e Studi Superiori in Sardegna che aprirà la struttura di via Sant’Alenixedda a collaborazioni ampie e molto diverse fra loro tese all’organizzazione, realizzazione e conduzione di specifiche attività finalizzate a promuovere l’immagine e le varie peculiarità delle due importanti istituzioni.

Dopo il fortunato incontro, nella scorsa primavera, con “L’Unione Editoriale” e con il “Cagliari Calcio”, anche il CRS4 è stato individuato dal Teatro Lirico di Cagliari come partner ideale per la rilevanza territoriale e le caratteristiche pressoché univoche che possiede nel mondo dell’innovazione e della ricerca scientifica.

Anche in questo caso l’obiettivo è, attraverso appunto il felice connubio fra arte e innovazione, una maggiore diffusione della cultura musicale e il raggiungimento di un “nuovo” pubblico, soprattutto giovane, al quale vengono proposte, oltre al normale spettacolo inserito nella Stagione concertistica, lirica e di balletto, anche una serie di manifestazioni parallele, sempre di carattere culturale e sociale, come presentazioni di libri e dischi o piccoli aperitivi musicali.

Gli spazi che accoglieranno il pubblico in queste occasioni sono nuovi o di nuova destinazione e hanno avuto un importante restyling in vista, appunto, del ruolo che ricopriranno: una “Media Factory”, area situata al piano terra e destinata ad incontri e collaborazioni fra diverse realtà culturali, e l’area loungeAl foyer”, zona del foyer di platea che, appositamente predisposta, consente sia all’abbonato attento che al passante curioso di ascoltare musica o sfogliare un giornale in un’atmosfera rilassata e coinvolgente.

Ed è proprio nel foyer di platea che è stata posizionata, per evidenziare ed inaugurare questa nuova partnership, un’interessante installazione: si tratta di una superficie interattiva trasparente (Interactive Trasparent Surface) che espone i contenuti attraverso un innovativo schermo su vetro. Grazie a una tecnologia denominata “interazione di prossimità”, l’utente è in grado di interagire con la superficie inquadrando il QrCode presente sullo schermo per visualizzarne i contenuti tramite il proprio smartphone. Con pochi e semplici passi è possibile così esplorare i video e i modelli 3D offerti dall’applicazione.

Al momento nell’installazione è visibile un video istituzionale del CRS4 che racconta per immagini i 30 anni del Centro e una decina di modelli 3d di monumenti, siti e località della Sardegna, come nuraghi, aree archeologiche e chiese.

Successivamente il foyer di platea verrà arricchito da altre installazioni inerenti realtà virtuale, realtà aumentata ed intelligenza artificiale.

 

Il CRS4, Centro di Ricerca, Sviluppo e Studi Superiori in Sardegna, nasce a Cagliari nel 1990, per volontà della Regione Autonoma della Sardegna, sotto la guida del premio Nobel per la fisica Carlo Rubbia. Nel 2003 si localizza al Parco scientifico e tecnologico di Pula (Cagliari), gestito dall’agenzia regionale Sardegna Ricerche. Amministrato dal luglio 2020 dal prof. Giacomo Cao, il Centro ha l’obiettivo di studiare, sviluppare e applicare soluzioni innovative con un approccio multidisciplinare, avvalendosi di competenze e conoscenze fortemente specializzate.

La ricerca scientifica e lo sviluppo tecnologico sono alla base di attività che fanno capo a tre grandi tematiche, nelle quali il CRS4 persegue l’eccellenza: intelligenza artificiale, gestione di grandi moli di dati, calcolo ad alte prestazioni e quantum computing, applicate alla società dell’informazione, all’energia e all’ambiente, alle bioscienze, all’aerospazio, all’informatica visuale, alle infrastrutture computazionali e ai progetti per le smart city.

«Con la sottoscrizione dell’accordo tra il CRS4 e la Fondazione Teatro Lirico di Cagliari avremo l’opportunità non solo di farci conoscere sempre di più, utilizzando gli spazi che verranno messi a disposizione, ma anche di contribuire all’integrazione tra arte e innovazione, mediante approcci tecnologici avanzati quali realtà virtuale, realtà aumentata e intelligenza artificiale.» (Giacomo Cao, amministratore unico CRS4)

«Sono particolarmente emozionato che, per la prima volta, il Teatro Lirico di Cagliari possa unire le proprie forze al CRS4, prestigioso centro di ricerca scientifica, che ringrazio molto per aver condiviso con noi gli intenti di una sempre più ampia diffusione culturale, mutuata attraverso la tecnologia e l’innovazione più avanzate che questa nuova partnership intende esaltare.» (Nicola Colabianchi, Sovrintendente Teatro Lirico di Cagliari)

 

Cagliari, 28 settembre 2023

 

 

 

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14777392

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details