Sono capitata quasi per caso nel meraviglioso borgo situato tra i monti Dauni, Castelfranco in Miscano (BN) Un posto a me sconosciuto che ho scoperto grazie al premio letterario “Premio Lupo“dove fra i vincitori c’era anche mio marito Ignazio Salvatore Basile. Mai come in questa occasione ho capito l’importanza che hanno certi eventi che, oltre al premio in sé, servono a far conoscere dei luoghi bellissimi che  non sono proprio a portata di mano.

Per questo prestigioso premio letterario si mobilitano ogni hanno diversi comuni che insieme promuovono anche il territorio: Comune di Castelluccio Valmaggiore Comune Di Faeto Comune di San Bartolomeo in Galdo Roseto Valfortore – I Borghi più Belli d’Italia Amministrazione Comunale Foiano ValFortore Piccola compagnia impertinente Kublai – Libreria Dolceria.

Quest’anno la manifestazione si è svolta in una sala polifunzionale di Castelfranco in Miscano che è intitolata al padre del famoso direttore d’orchestra Antonio Pappano. Lui ogni estate si reca in questo luogo che ha  dato i natali ai suoi genitori. Loro in seguito sono emigrati a Londra (dove lui è nato) e poi negli stati Uniti.  Pappano torna ogni estate e spesso propone concerti con l’orchestra di Benevento e si dedica anche a qualche master class.

La compagnia teatrale “piccola compagnia impertinente” è alla base dell’organizzazione del concorso. Una compagnia teatrale che ha sede a Foggia e che svolge la sua attività a tempo pieno con spettacoli che girano per l’Italia e coinvolgono anche le scuole.

Il sindaco di Castelfranco in Miscano, Andrea Giallonardo con Pierluigi Bevilacqua  rappresentante della compagnia teatrale  e direttore artistico , ci hanno accolto con  squisita gentilezza accompagnandoci a conoscere la storia del borgo oltre che le prelibatezze enogastronomiche del territorio.

La premiazione si è svolta alla presenza dei sindaci dei vari borghi associati, dei loro rappresentanti  e dell’attore Fortunato Cerlino che ci ha deliziato con aneddoti e racconti della sua carriera.

le Foto sono di Samuele Romano.

I vincitori con l’attore Pierluigi Bevilacqua alla destra

Nella foto di testa lo scrittore Ignazio Salvatore Basile riceve il premio dall’attore Fortunato Cerlino

Ecco i vincitori 
genere DRAMMATICO
Rachele Totaro – Brandizzo (Torino)
TITOLO DEL RACCONTO: Catena
genere DRAMA-COMEDY
Elena Leardini – Soave (Verona)
TITOLO DEL RACCONTO: Far west
genere COMEDY
EX AEQUO
Davide Santocchi – Pompei (Napoli)
TITOLO DEL RACCONTO: Dracula dallo psicologo
Ignazio Salvatore Basile – Cagliari
TITOLO DEL RACCONTO: Fischi per fiaschi
Intanto è pronto il bando della nuova edizione 2024 che, rispetto alle precedenti edizioni, si arricchisce di nuove sezioni come quella del fumetto.

PREMIO LUPO – EDIZIONE 2024

Le Amministrazioni Comunali di ROSETO VALFORTORE, CASTELLUCCIO VALMAGGIORE, FAETO, FOIANO VALFORTORE, SAN BARTOLOMEO IN GALDO e CASTELFRANCO IN MISCANO, promuovono il concorso letterario Premio Lupo 2024.

La direzione artistica sarà a cura della piccola compagnia impertinente.

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo ambientato al Lirico di Cagliari
Romanzo giallo
Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14776870

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata

Details