L’Effimero Meraviglioso a Marina Estate

Entra nel vivo al Lazzaretto di Cagliari la quarta edizione di “Marina Estate”, il festival teatrale per bambini e adulti organizzato da Theandric Teatro Nonviolento.   Domani (martedì 21 giugno) in scena la compagnia L’Effimero Meraviglioso con “Uffa!” (ore 18); alle 21.30 si prosegue con “Cicatrici” di S’Arza Teatro. Nello spazio “Vita da Artista”, alle 22.30, il giornalista Simone Cavagnino, la direttrice artistica Maria Virginia Siriu e i protagonisti di “Cicatrici” approfondiranno i temi dello spettacolo, rispondendo alle domande del pubblico.

 Entra nel vivo al Lazzaretto di Cagliari la quarta edizione di Marina Estate, il festival teatrale per bambini e adulti organizzato da Theandric Teatro Nonviolento con la direzione artistica di Maria Virginia Siriu.

 Domani (martedì 21 giugno) alle 18 protagonista sarà la Compagnia L’Effimero Meraviglioso di Sinnai con “Uffa!” (biglietto a 7€ su www.diyticket.it), con Noemi MedasGiulia Giglio e Federico Giaime Nonnis e la regia di Francesco Cappai e Leonardo Tomasi. Due inservienti entrano in un vecchio teatro polveroso; incaricati di riordinare la scena, i due passano il tempo tra lamentele, sbuffi e regole, senza notare che intorno a loro il teatro inizia a prendere vita. In “Uffa!” la noia è elemento necessario per la creatività, un motore inesauribile per i viaggi nella fantasia.

 Due ore più tardi (alle 21.30) la compagnia S’Arza Teatro salirà sul palco con “Cicatrici” (biglietto a 10€ su www.diyticket.it)con Maria Paola DessìFrancesco PetrettoStefano Petretto e la regia di Romano Foddai. In scena le origini del male a partire dalla storia di Caino e Abele. Tre personaggi, legati fra loro da legami di sangue, si raccontano, mettendo in scena le ferite, il dolore e l’umiliazione, lo sforzo per sopravvivere ai propri errori e all’orrore delle loro conseguenze, il tentativo di far prevalere nelle scelte l’amore e la speranza.

 Nello spazio “Vita da artista”, alle 22.30 il giornalista Simone Cavagnino, la direttrice artistica Maria Virginia Siriu e i protagonisti dell’opera “Cicatrici” incontreranno il pubblico per approfondire le tematiche dello spettacolo e rispondere alle domande del pubblico.

 

“Biancaneve musical” della Compagnia Teatro Instabile aprirà gli appuntamenti di giovedì 23 giugno (alle 18) con Aldo Sicurella (anche alla regia) e Monica Pisano. Alle 21.30 si alzerà il sipario per “La vedova scalza” di Theandric Teatro, opera tratta dall’omonimo romanzo di Salvatore Niffoi con Carla OrrùFabrizio Congia e Andrea Vargiu e la regia di Maria Virginia Siriu. Nello spazio “Vita da Artista” il compito di approfondire le tematiche della giornata sarà affidato alla giornalista Alessandra Menesini (GiULiA Giornaliste Sardegna).

 

Marina Estate è realizzato con il contributo del Ministero dei beni e delle attività culturali e della Regione Autonoma della Sardegna, con il patrocinio del Comune di Cagliari. Media partner della rassegna sono GiULiA Giornaliste SardegnaSardegnaEventi24 e Unica Radio.

 

INFO BIGLIETTI – Il singolo biglietto per gli spettacoli dedicati ai bambini, delle ore 18, costa 7 euro (abbonamento per tutti gli spettacoli a 35 euro).

Il singolo biglietto per gli spettacoli di teatro contemporaneo, delle ore 21.30 costa 10 euro, (abbonamento per tutti gli spettacoli a 49 euro).

In entrambi i casi il costo dei biglietti è da intendersi al netto dei diritti di prevendita.

I tagliandi sono acquistabili in prevendita su www.diyticket.it oppure direttamente presso il teatro a partire da due ore prima di ogni spettacolo.

 

Anche in questa occasione sarà avviata la campagna “Un biglietto per Marina Estate”, un esempio di innovazione sociale applicata alla fruizione dello spettacolo. Perché il costo del biglietto non diventi un motivo di esclusione, chi vorrà e potrà, avrà la possibilità di acquistare uno o più biglietti da lasciare a disposizione in biglietteria per chiunque volesse partecipare. Il biglietto singolo o abbonamento sospeso, proprio come il caffè, potrà essere acquistato online e richiesto contattando la segreteria del festival al numero 379 278 7256 dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 18.

 

IL LUOGO – Il Lazzaretto di Cagliari, Centro polifunzionale d’Arte e Cultura (situato in Via dei Navigatori, 1) ospita esposizioni e mostre temporanee, offre noleggio spazi, area convegni, workshop, attività formative,attività di spettacolo, concerti, Spazio lettura e attività didattiche, escursioni naturalistiche, spazio caffetteria e altro ancora.

LA COMPAGNIA – Theandric Teatro Nonviolento nasce nel 2001 dall’incontro tra l’attore e regista Gary Brackett e l’attrice, regista e studiosa di filosofia Maria Virginia Siriu. L’esperienza intorno alla quale si concretizza il progetto teatrale è la ricerca condotta dai fondatori sul rinnovamento dei linguaggi artistici in relazione al ruolo sociale del teatro come veicolo capace di canalizzare e divulgare una riflessione critica sull’uomo contemporaneo. L’associazione culturale Theandric svolge fin dalla sua fondazione un’attività di ricerca nell’ambito del teatro “politico”, inteso come teatro totale, un teatro che non ammette frattura tra spazio scenico e sociale ma intende riflettere insieme allo spettatore sui temi più urgenti del vivere contemporaneo e cercare insieme ad esso uno stimolo all’azione che necessariamente non si svolgerà nel momento in cui si vive il rito scenico, ma nella vita quotidiana. Questa ricerca si è focalizzata ben presto sulla nonviolenza come alternativa per la soluzione del conflitto a livello personale, sociale e politico. La nonviolenza è diventata una scelta di vita e il centro del lavoro teatrale, che persegue la sua diffusione e divulgazione attraverso due momenti: gli spettacoli e le manifestazioni culturali e i laboratori nei quali si lavora allo sviluppo della personalità nonviolenta attraverso le tecniche teatrali.

LA DIREZIONE ARTISTICA – Maria Virginia Siriu: laureata in Filosofia all’Università degli studi di Cagliari, debutta come attrice nello spettacolo Don Cristobal e Donna Rosita tratto da Federico Garcia Lorca per la regia di Guglielmo Ferraiola. Dal 1997 al 2000 approfondisce la formazione teatrale studiando con diversi membri del C.I.C.T. di Parigi diretto da Peter Brook: Bruce Myers, Yoshi Oida, Alain Maratrat, Tapa Sudana, Karunakaran Nair, Miriam Goldschmidt e Sotigui Koiuaté. Nel 1997 frequenta un laboratorio del Living Theatre in cui conosce Judith Malina con cui collaborerà come direttrice di scena e assistente di regia fino al 2003 presso il Living Europa. Con la storica compagnia fondata da Beck e Malina parteciperà alla nuova produzione Resistenza Adesso e in workshop e riprese dedicate a produzioni classiche della compagnia come Mysteryes and the Small Pieces e Utopia. Dal 2003 cura le regie della compagnia Theandric, realizzando spettacoli che hanno spesso debuttato nei festival internazionali, su cui spicca il Fringe Festival di Edimburgo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.