Quando svolgevo la professione di artista del coro presso il Teatro Lirico di Cagliari, ho avuto poche opportunità di lavorare con direttori d’orchestra donne. In 35 anni forse solo due volte. Ultimamente i teatri stanno dando molto più spazio alla direzione femminile, professione che per decenni era esclusivamente riservata agli uomini. Nell’ultima stagione del Lirico ad esempio, le direttrici sono state ben due. Anche al  Conservatorio di Musica di Cagliari incominciano a vedersi le prime musiciste che vogliono intraprendere questa professione e fra queste troviamo la brava e talentuosa Anna Maria Irde che posso dire di aver conosciuto in fasce. Lei non è solo una valida musicista ma anche un architetto  con particolare interesse verso le strutture teatrali. La sua tesi infatti l’ha dedicata ad uno dei teatri del passato della sua città: “Il Teatro Politeama Regina Margherita a Cagliari (1897-1942). Storia architettonica di un teatro (in)dimenticato” (maggio 2020).

In occasione del concerto di beneficenza organizzato dal Rotary Club Cagliari Nord, presso l’Auditorium del conservatorio, l’8 Giugno scorso, in tanti hanno potuto ammirarla nella direzione dell’orchestra del Conservatorio, di alcuni brani come l’ Ouverture da Così fan tutte di W. A. Mozart e  Jeux d’enfants G. Bizet. Nella stessa serata si sono esibiti anche alcuni suoi colleghi, sempre nella direzione come André Lorenzetti in F. J. Haydn, Sinfonia n° 26 in re minore ; Alessio Pilloni G. Rossini, Sinfonia da L’Italiana in Algeri; Diego Masala G. Rossini, Sinfonia da Tancredi;. Matteo Atzori C. Debussy, Petite Suite.  I musicisti sono tutti allievi della classe di esercitazione orchestrale del maestro  Sergio Monterisi.

Per chi volesse approfondire la conoscenza della Irde invito a leggere di seguito il suo nutrito curriculum.

Nata a Cagliari nel 1994, Anna Maria Irde intraprende lo studio del pianoforte all’età di 10 anni presso il Conservatorio “G.P. da Palestrina” di Cagliari e si diploma con il massimo dei voti e la lode sotto la guida della Prof.ssa Francesca Giangrandi.

A partire dal 2011, partecipa attivamente alle rassegne musicali e culturali della sua città. Si esibisce come pianista accompagnatore del coro degli allievi del Conservatorio di Cagliari, diretto dal M° Giuseppe Erdas, presso il Palazzo della Regione e presso l’Auditorium del Conservatorio di Cagliari, in occasione dei 150 anni dall’Unità d’Italia. Come solista ha occasione di esibirsi presso l’Auditorium del Conservatorio di Cagliari, l’Auditorium del Convitto Nazionale di Cagliari, il Teatro Lirico di Cagliari, nel corso della manifestazione “Monumenti aperti”, il Palazzo Siotto, invitata dall’Associazione Culturale “Ponticello”, e presso il Palazzo Regio di Cagliari. Si esibisce per rassegne quali “Giovani in Concerto”, “I Saggi del Conservatorio”, “Prospettive educative”, “Giovani pianisti del Conservatorio di Cagliari”, “Lezione aperta. Ciclo di 5 lezioni magistrali: Il concerto romantico”, “Solstizio d’estate 2015. Giovani concertisti alla Chiesetta Aragonese di Monte Urpinu”, promossa dal Comune di Cagliari, “Saggi esterni del Conservatorio”, “V Festival Pianistico del Conservatorio di Cagliari, dedicato alla figura di Alexis Weissemberg”.

Nel 2015 è finalista del “XIII Concorso di Esecuzione Musicale Golfo degli Angeli”; inoltre si esibisce con l’Orchestra degli allievi della Classe di Esercitazioni orchestrali del Conservatorio di Cagliari, sotto la direzione del M° Alberto Pollesel, nell’esecuzione del “Concerto per tre pianoforti e orchestra Op. 65” di R. Casadesus, presso l’Auditorium del Conservatorio di Cagliari.

Nel 2013 vince, su audizione, una delle borse di studio messe a disposizione dall’Accademia Internazionale di musica di Cagliari per prendere parte come allieva effettiva alla masterclass di alto perfezionamento pianistico tenuta dal Maestro Jean-Marc Luisada, nell’ambito della sua XIV Edizione. Come effettiva partecipa anche alle masterclass di perfezionamento dei Maestri Francesco Libetta, Claudio Martinez Mehner, Gabriel Tacchino, Ioana Stanescu, Orazio Sciortino; dal 2013 frequenta masterclass di improvvisazione guidata con il maestro Emilio Molina, partecipando nell’ottobre 2015 al Corso di formazione “L’improvvisazione come metodo pedagogico”. Nel corso degli studi, partecipa attivamente alle numerose iniziative didattiche promosse dal Conservatorio e nel 2016 risulta vincitrice di una borsa di studio offerta dall’Associazione “Matteo Sanna LA.TUA.MUSA” per proseguire gli studi accademici.

Parallelamente all’attività musicale, consegue con il massimo dei voti e la lode prima la laurea triennale in Scienze dell’Architettura presso l’Università di Cagliari (aprile 2017), con la tesi dal titolo “Acoustic design for Concert Halls. L’architettura modellata dal suono”, poi la laurea magistrale in Architettura, presso lo stesso ateneo, con la tesi dal titolo “Il Teatro Politeama Regina Margherita a Cagliari (1897-1942). Storia architettonica di un teatro (in)dimenticato” (maggio 2020). Consegue l’abilitazione alla professione di Architetto nel luglio 2020.

Dal 2022 è allieva del Corso accademico di I Livello di Direzione d’Orchestra nella classe del Maestro Sergio Monterisi, presso il Conservatorio di Musica “G.P. da Palestrina” di Cagliari. In occasione del concerto benefico “Musica per il cuore”, promosso dal Rotary Cagliari Nord in collaborazione con il Conservatorio di Cagliari, dirige l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio nell’esecuzione dell’Ouverture dal “Così fan tutte” di Mozart e la Suite Orchestrale “Jeux d’enfants” di Bizet.

 

 

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14763139

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata