Il Dorian Festival prosegue a novembre con Francesco Abate (l’intera presentazione sarà tradotta nella Lingua Italiana dei Segni) e Cristina Caboni all’insegna del rispetto e della sensibilità verso le categorie più vulnerabili

Dopo il grande successo degli eventi di settembre e ottobre, il Dorian Festival, manifestazione letteraria (vanta una programmazione di 30 eventi tra Presentazioni di Libri, Reading, Corsi Laboratoriali e Concerti dislocati in sette diversi comuni), giunto alla quinta edizione e organizzato dall’Associazione Culturale “Dorian” di Quartu Sant’Elena, con la presidenza di Doriana Follesa e la Direzione Artistica dei Maestri Cristina Scalas e Davide Mocci, prosegue a novembre con due nuovi appuntamenti a Quartu Sant’Elena all’insegna della sinergia tra la musica e la cultura.

Mercoledì 1 novembre, alle ore 17.15 nell’elegante location di “Sa Domu e farra”, sita in via Eligio Porcu, Francesco Abate scrittore e storico giornalista dell’Unione Sarda presenterà la sua ultima fatica, il romanzo “Il misfatto della tonnara” (Einaudi 2023). Torna quindi in scena la protagonista Clara Simon, affascinante e testarda giornalista che dovrà indagare su un nuovo misfatto. Muovendosi per le strade di Cagliari dell’inizio del 900, durante una manifestazione di femministe qualcuno aggredisce una maestra. Il suo corpo privo di sensi è rinvenuto nel magazzino dell’antica tonnara. Nonostante i primi sospetti, la giustizia temporeggia, ma Clara trova il coraggio di far sentire ancora una volta la sua voce.

L’intera presentazione del libro sarà tradotta nella Lingua Italiana dei Segni dalla Lettrice Luciana Ledda. Il Dorian Festival si impegna così a veicolare un importante messaggio di inclusione e comunicazione verso le categorie più vulnerabili.

Il 13 novembre, presso la Biblioteca Centrale di Quartu Sant’Elena invece, sarà la volta di Cristina Caboni, che in dialogo con il M° Davide Mocci e con la Prof.ssa Gloria Lai, presenterà a partire dalle 17.30, il suo ultimo romanzo “La collana di cristallo” (Garzanti, 2023). Cristina Caboni regala ai suoi lettori il suo decimo romanzo. In questo nuovo lavoro ha scelto “il fascino di Murano per raccontare la storia di una ragazza che scopre la propria forza guardando alle donne che, prima di lei, hanno provato a farsi strada, e a un futuro che non fa paura, ma è pieno di voglia di vivere”.

La presentazione sarà impreziosita dal reading di alcuni passi del romanzo a cura della lettrice Valentina Loi.

Il Dorian Festival sempre a novembre, tornerà anche nelle scuole dei comuni di Quartu Sant’Elena, Selargius, Cagliari e Domusnovas, per predentare, in collaborazione con l’Unione Ciechi e Ipovedenti di Nuoro, il reading “Grazia Deledda in Esalettura”. L’obiettivo è quello di trasmettere un importante messaggio sociale e divulgare la grande letteratura di Grazia Deledda, unica donna italiana ad aver conseguito il Premio Nobel per la letteratura.

Tutti gli eventi sono gratuiti. Solo per la presentazione del libro di Francesco Abate è richiesta la prenotazione obbligatoria.

Per info e prenotazioni: 3406001854 – dorian.associazione@libero.it

Dorian Festival è organizzato dall’Associazione Culturale Dorian con il patrocinio della Regione Sardegna, Assessorato Pubblica Istruzione, Beni culturali e Spettacolo e dal comune di Quartu Sant’Elena.

Direzione artistica: Maestri Cristina Scalas e Davide Mocci

Presidenza: Doriana Follesa

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Romanzo giallo ambientato al Lirico di Cagliari
Romanzo giallo
Romanzo giallo di
Ignazio Salvatore Basile
clicca sulla foto
Iscriviti con la tua email per essere sempre aggiornato

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Theitalianfoodaholic
Italian Food and Travel
Curiosità al Teatro Lirico

Archivi
Le mie videointerviste

</

Personaggi e interviste (1)

Francesco Demuro tenore

Visitatori

14763133

Le mie interviste per la Banca della memoria

Banca della memoria
Seguimi su Twitter
Racconti tra sogno e realtà

I corridoi del teatro

Era la prima volta (1 parte)

Era la prima volta (2 parte)

Assurdità in teatro

Un matrimonio molto singolare

Napoli: scippo con sorpresa finale

La bottega del quartiere

A.A.A. ragazzo timido cerca fidanzata