Visita al Castello con performance di musica e danza

Il 18 settembre ore 17:00 la visita al Castello di Acquafredda, Siliqua,  si tingerà di note romantiche dal velo nostalgico.

Assieme alla visita guidata al castello del Conte Ugolino, ai racconti storici che albergano tra le mura, prenderà forma una performance di danza e musica dal vivo, tappa dopo tappa.

Il Ricordo e la Memoria saranno il filo conduttore che porterà il visitatore a vivere un’esperienza unica.

Un dialogo tra storia, suoni e movimento.

ACQUA

Con Marco Caredda e Marta Bullitta

“Non recidere, forbice, quel volto

solo nella memoria che si sfolla

non far del grande suo viso in ascolto

la mia nebbia di sempre”

 

Ispirato all’opera di Eugenio Montale, “Acqua” si interroga su cosa sia un ricordo e si risponde definendolo un pesce che, solitario, nuota in un grande oceano di emozioni, stimoli e sensazioni.

Lì nasce, prende dimora e talvolta muore.

Qualcosa di sfuggevole, evanescente ed impalpabile in cui l’uomo si rifugia per sfuggire alla sua condizione presente.

 

A Settembre al Castello di Acquafredda

Per informazioni

https://castellodiacquafredda.com/

Marco Caredda

Nasce a Cagliari l’8 ottobre 1987, inizia il suo percorso musicale nella banda musicale del suo paese d’origine, Senorbì.

Dopo aver passato l’adolescenza a suonare in svariate band punk, rock, funk, jazz ed a collaborare con varie aziende artistiche di vario tipo, all’età di 16 anni si iscrive al Conservatorio di Musica G.P. da Palestrina di Cagliari in strumenti a percussione, dove avrà l’occasione di ampliare la sua conoscenza dell’infinito mondo degli strumenti a percussione, grazie al maestro Roberto Pellegrini, con il quale affronterà studi approfonditi sulla musica contemporanea del ‘900, sull’arte contemporanea e sull’improvvisazione, e grazia al quale si diplomerà nel luglio 2011 in “Strumenti a percussione” e nel luglio 2014 in batteria jazz.

Nel 2006 si diplomerà inoltre al Liceo Artistico Foiso Fois di Cagliari, unendo in futuro le varie arti assimilate. A partire dal 2010 in poi inizierà un percorso di studi riguardante la direzione d’orchestra applicata sopratutto alla musica contemporanea, sempre all’interno del conservatorio di Cagliari, entrando a contatto con svariati maestri : Sandro Sanna, Aldo Tarchetti, Aldo Brizzi, Pietro Mianiti, Alessandro Calcagnile, Marco Angius, Donato Renzetti, Antonino Fogliani, Sergio Monterisi, Elisabetta Maschio, dirigendo opere di Antheil ( in collaborazione con artisti visivi), Varese, Sejourneè, Shoenberg, Steve Reich, Stravinskij, Berio, Xenakis, Cage, e di vari compositori contemporanei locali, in occasione di vari festival di composizione Inedita come Spinoza, Gardella, Bo, Calabrò, Marzo. Tra le varie attività, master e collaborazioni ricordiamo i maestri David Cossin, Michael Lipsey, Tom Color, Alvin Curran, Steven Chic, Franciose Bedel, Francoise Rivaland, Carlo Boccadoro, Massimo Ferra, Daniele Ledda, Senio Dattena, Fabrizio Casti, Chiara Figus e tra i vari gruppi ricordiamo il “Modular Quartet”, i “Ratapignata”, gli “Elettroflebo”, “The Wheels”, l’M-Project (The middle Way), “‘Officina del suono”, “The Man and the Journey”,” “Modular Ensamble”, “Snake platform”. Radio Luxembourg.

Dal 2014 Inizia un percorso di produzione personale e dedicata ad altri gruppi ritenuti artisticamente validi, registrando e producendo a tutti i livelli ( Musicale, Grafico, Concettuale, Artistico, culturale) alcuni artisti emergenti del panorama artistico Sardo, fondando un centro di produzione musicale con scuola annessa chiamato “I Forse Nati”, con sede a Senorbì.

Parallelamente all’attività concertistica, circa dal 2003, ha un’intensissima attività didattica con scuole e associazioni a più livelli, coprendo fasce d’età che vanno dai 4 anni, utilizzando vari metodi didattici appresi durante gli studi. Lavora con “Asmed-Balletto di Sardegna” (con la quale ha partecipato a svariate edizione dei festival “Spazio danza” e “Find” in qualità di artista, percussionista, artigiano costumista, compositore, performer). Inoltre dal 2011 si occupa di insegnare musica a soggetti con vari disturbi come Sindrome di Williams, sindrome di Down, soggetti colpiti da Ictus, Soggetti con Sindrome di Asperger, Soggetti affetti da Autismo di vari livelli, soggetti affetti da mutilazioni di uno o più arti, soggetti affetti da cecità totale.

Attualmente è laureando in direzione d’orchestra presso il conservatorio di Cagliari.

Marta Bullitta

Si avvicina per gioco alla danza contemporanea nel 2010.

In seguito inizia a studiare danza classica, modern jazz e contemporaneo.

Nel 2015 entra a far parte della Compagnia Danza Estemporada.

Nel 2018 si diploma alla scuola di coreografia di Sassarì creata da Livia Lepri, dove ha studiato composizione, scenotecnica, storia della danza, anatomia e musica.

Frequenta diversi stage, il più importante “Creative teaching” di Valentina Marini che ospita sia coregrafi italiani come Roberto Zappalà e Mauro Astolfi, sia coreografi stranieri.

Con la compagnia lavora in collaborazione con Salvo Lombardo, Francesca Penzo, Riccardo Olivier e Versilia danza.

Si diploma in seguito in danza moderna presso l’A.S.C., consegue il diploma  in  pilates e allenamento funzionale con Wepa science.

Attualmente insegna, presso la scuola della sua compagnia, danza moderna, avviamento alla danza e pilates.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.